Logo




Newsletter -  marzo 2019

 

Novità giurisprudenziali

 

Cassazione del 22/3/2019, n. 8240 sez. II civile

Un negozio giuridico può essere inteso come transazione divisionale se la causa transattiva prevale su quella divisionale espressamente, con menzione dell’intenzione di comporre future liti, e non sulla sola base di una presunta volontà derivante dalla consapevolezza della sproporzione delle quote

 

Si ritiene in dottrina che alla transazione divisoria si applichino le norme sulla divisione solo in quanto compatibili

 

 

Cassazione del 27/3/2019, n. 8454 sez. III civile

Il preliminare che il proprietario deve comunicare al coltivatore diretto del fondo confinante ai sensi dell’articolo 8 comma 4 della Legge 590/1965 per l’esercizio della prelazione agraria può contenere la clausola per sé o per persona da nominare in quanto il proprietario del fondo confinante, a differenza del colono o dell’affittuario coltivatore diretto del fondo, non subentra in un rapporto con il nuovo proprietario e non ha interesse a conoscerne l’identità

 

Il beneficiario della prelazione, nella prelazione legale, ha il diritto di retratto cioè può far valere il proprio diritto nei confronti del terzo acquirente, se non ha avuto la possibilità di esercitare il diritto di prelazione

 

P.IVA 09387740013

 

notaioannapolimeno.it

 

Per cancellarti dalla newsletter clicca qui