Logo




Newsletter - marzo 2018

 

Novità giurisprudenziali

 

Cassazione ordinanza del 1/3/2018, n. 4872 sez. II civile

La servitù per destinazione del padre di famiglia è costituita a titolo originario, per legge, quando la separazione dei fondi implica la subordinazione di uno all’altro in modo inequivocabile, integrando il contenuto della servitù, senza che occorra la volontà dell’alienante di costituirla, potendo però l’alienante manifestare una volontà in senso contrario alla costituzione della servitù

 

La servitù per destinazione del padre di famiglia, prevista dall’articolo 1062 del codice civile, trae origine da una fattispecie complessa cui la legge ricollega il sorgere del diritto, quindi non da un negozio giuridico, di conseguenza, non è richiesta la sua trascrizione, perché la costituzione avviene sulla base di elementi di fatto

 

Cassazione ordinanza del 6/3/2018, n. 5329 sez. VI-2 civile

L’esecutore testamentario cura l’esatta esecuzione della volontà testamentaria del defunto e non gli compete il potere di impugnare atti con i quali il defunto abbia disposto patrimonialmente durante la propria esistenza

 

L’esecutore testamentario ha sugli eredi i poteri di controllo previsti dalla legge e, al termine dell’incarico, deve rendere conto della gestione, come previsto dall’articolo 709 del codice civile

 

P.IVA 09387740013

 

notaioannapolimeno.it

 

Per cancellarti dalla newsletter clicca qui